Marcia Internazionale 2013-2014-2015-2016

PRIMA MARCIA INTERNAZIONALE  PER GLI ELEFANTI E I RINOCERONTI:

ROMA 4 OTTOBRE  PIAZZA DEL PANTHEON ore 14.30

composizione
1
Schermata 2013-09-17 alle 16.21.20
IMG_4911
_DSC3688
_DSC3931
_DSC3901
IMG_1747
IMG_1638
IMG_1742

PROLOGO
In tutto il mondo sono attesi migliaia di partecipanti alla Marcia per gli Elefanti.
Venerdì 4 ottobre migliaia di persone marceranno per solidarietà verso gli elefanti in 15 città di tutto il mondo, inclusa Londra: un’unica e grande manifestazione per rendere consapevoli quante più persone possibili, governi inclusi, dell’imminente estinzione della specie.
La marcia internazionale per gli elefanti permetterà di promulgare globalmente le terribili conseguenze che porta il commercio illegale di avorio sulla popolazione degli elefanti. E’ organizzata da iWorry, una campagna in difesa degli elefanti lanciata dalla fondazione The David Sheldrick Wildlife Trust (DSWT). Gli organizzatori sostengono che mai come ora è in atto un massacro degli elefanti a causa dell’avorio e che bisogna fermarlo. Nonostante le leggi a livello internazionale bandiscano il commercio di avorio, l’incremento della domanda ha fatto prosperare il mercato nero ed il bracconaggio.
I risultati del commercio illegale di avorio e di altre parti di animali selvatici sono i seguenti: Ogni 15 minuti un elefante viene ucciso per le sue zanne e 36,000 elefanti all’anno vengono massacrati;
Associazioni criminali e gruppi terroristici sfruttano il ricavato del commercio e minacciano la sicurezza nazionale e mondiale;
nei paesi e nelle comunità dove il turismo costituisce la fonte principale di guadagno, milioni di persone rischiano di perdere il lavoro e quindi il loro sostentamento;
nei paesi in via di sviluppo ogni calo del reddito potrebbe portare ad un aumento dell’aiuto economico internazionale attraverso un aumento delle tasse per risanare il debito pubblico;
negli ultimi dieci anni più di 1,000 ranger sono stati uccisi durante la loro missione, lasciando le famiglie senza un padre, un marito ed un reddito.
In Kenya dove il turismo fornisce lavoro ad una persona su quattro sono rimasti solo 30,000 elefanti. Nei primi otto mesi del 2013 190 elefanti e 2 ranger sono stati uccisi a causa del bracconaggio. Dame Daphne Sheldrick, fondatrice del DSWT, da voce alle sue preoccupazioni “Un mondo senza elefanti è difficile da concepire. La loro estinzione causerà non solo un dolore profondo ma anche una notevole e grave tensione politica ed economica in Africa”. La conoscenza che ha Dame Daphne dell’intelligenza e delle emozioni, simili a quelle umane, degli elefanti è incommensurabile avendo con successo recuperato ed rieducato più di 150 cuccioli di elefante rimasti orfani.
La campagna iWorry ha ottenuto il supporto di molte persone inclusi l’attore comico Ricky Gervais, Stephen Fry e l’attrice Joanna Lumley che ha dichiarato”Il bracconaggio per l’avorio sta aumentando, non lo possiamo permettere. Possiamo fare la differenza solo se ci alziamo tutti in piedi e diamo voce agli elefanti”.
La capitale del Regno Unito si unirà alle altre 14 città in tutto il mondo nel proteggere gli elefanti. Il direttore inglese del DSWT, Rob Brandford, afferma il ruolo fondamentale del governo del Regno Unito nella risoluzione del problema”Senza una collaborazione internazionale dei governi ed il rafforzamento delle leggi, la sopravvivenza delle specie è incerta” e “Infine, la decimazione della popolazione degli elefanti ci colpisce tutti, che sia emozionalmente, economicamente o moralmente”.
Le città che aderiscono alla marcia sono: Arusha, Bangkok, Buenos Aires, Città del Capo, Edimburgo, Londra, Los Angeles, Melbourne, Monaco, Nairobi, New York, Roma, Toronto, Washington DC e Wellington. Per maggiori informazioni: www.iworry.org.

EPILOGO
https://www.facebook.com/media/set/?set=a.676196195724743.1073741838.130734410270927&type=3

Roma e la marcia per gli elefanti.

Dopo mesi di stretta collaborazione con Londra e Nairobi, finalmente si è giunti al giorno tanto atteso: venerdì 4 ottobre, S. Francesco, la giornata mondiale degli animali. Promossa e diretta dalla Charity The David Sheldrick Wildlife Trust, si è svolta in 42 città di tutto il mondo, di cui 15 ufficiali, La Marcia Internazionale per gli Elefanti. Preceduta dalla campagna”Say no to ivory”che ha raccolto e presentato al CITES a Bangkok 40000 firme per porre fine al bracconaggio ed al commercio di avorio, questa iniziativa ha voluto non solo far capire al vasto pubblico ed ai governi la drammatica situazione degli elefanti in Kenya dove sta avvenendo una vera mattanza ma anche commemorare quanti di loro hanno già perso la vita per le loro zanne lasciando molti cuccioli orfani e bisognosi di cure ed affetto. Nella città di Roma è stata organizzata dal Pengo Life Project di cui una rappresentanza ha presenziato e coordinato la giornata. Un grazie di cuore va ai Presidenti delle diverse associazioni animaliste intervenuti ed ai loro associati, Animal Amnesty, Animalisti Italiani, Associazione Animali Esotici, Cheetah Conservation Fund, Enpa, Lav, Lipu, Oipa, Lega Nazionale Difesa del Cane, ma anche ai curiosi che si sono avvicinati per essere informati e per dare il loro supporto firmando la petizione. Un grazie va all’Onorevole Andrea Zanoni un amico infaticabile, sempre presente ovunque ci sia da difendere animali e ambiente. Un pomeriggio molto intenso, ricco di notizie, di momenti commoventi e di scambi, svoltosi come”presidio”non avendo avuto l’autorizzazione dalla Questura romana ad effettuare una marcia per le vie di Roma. Molte le tv private e le radio private presenti che hanno ripreso e testimoniato l’importanza dell’evento. Un grazie anche al sole romano che ha illuminato Piazza Pantheon per l’intero pomeriggio regalandoci una temperatura mite e gradevole. ORA NON RIMANE CHE ASPETTARE E VEDERE COSA ACCADRA’ DOPO UN EVENTO MONDIALE COME QUESTO!! …A presto…TRA QUALCHE GIORNO IL FILM…

 

SECONDA MARCIA INTERNAZIONALE PER GLI ELEFANTI E I RINOCERONTI:

Padova 4 OTTOBRE  ore 14.30

Ieri alle ore 14.15, come da comunicato, il Pengo Life Project si è presentato presso il Presidio della LAV in via Fermo a Padova con amici ed….”elefanti”! Ha avuto modo così di incontrare personalmente sostenitori giunti da città lontane e di instaurare un rapporto più stretto e forte nella condivisione di principi etici e di salvaguardia delle specie a rischio di estinzione. Successivamente la mandria ha individuato un “corridoio”, per raggiungere il luogo dell’abbeveraggio e si è incamminato per le vie della città coinvolgendo molti passanti, fornendo importanti informazioni sulla situazione attuale del bracconaggio e del rischio di estinzione che questo comporta per le due specie: elefante e rinoceronte. Molta la curiosità, la simpatia e la condivisione manifestata dalla popolazione soprattutto giovanile.

Schermata 2014-09-22 alle 23.21.33
DSC_1452 copia
DSC_1468
Schermata 2014-09-22 alle 23.21.22

TERZA MARCIA INTERNAZIONALE PER GLI ELEFANTI E I RINOCERONTI:

ROMA 4 OTTOBRE  2015 PIAZZA DEL PANTHEON ore 15.30

L’evento si è concluso. La nostra gioia è stata vedere tutta la gente che è affluita in Piazza per questi splendidi ed importantissimi animali, per dire “No all’avorio”, no al massacro inutile di animali innocenti. Una battaglia che Pengo Life Project, Grider, Animalisti Italiani ma anche tante altre Associazioni straniere, ricordiamo Washington DC, continueranno a portare avanti. Non finisce qui. Diventate voi stessi portavoce di questo importante messaggio all’interno della vostra famiglia amici conoscenti. Se loro faranno altrettanto, questo tam tam porterà avanti con sempre più forza questa lotta creando un’eco che continuerà a risuonare in tutti i paesi, in tutte le menti, in tutti i cuori. Grazie.

EVENTO FB
https://www.facebook.com/events/1476222229366862/

Eccoci a Roma. 4 ottobre, San Francesco, giornata mondiale degli Animali. Terza Marcia Internazionale per gli Elefanti ed i Rinoceronti. Ecco perché siamo qui: specie a rischio di estinzione causa un barbaro bracconaggio che si tramuta in massacro senza fine. Diciamo no all’avorio, diciamo no al commercio legale/illegale d’avorio. Pengo Life Project, Grider, Animalisti Italiani in Piazza Pantheon per dare voce alle vittime dell ‘avorio. Siamo pronti ad accogliere tutti coloro che si uniranno a noi in questa giornata per dare una maggiore consapevolezza e forza a questa battaglia contro un aspetto devastante dell’avidita’ dell’uomo versus gli animali.

Firenze 24 settembre 2016:

24 settembre si è svolta in tantissime città di tutto il mondo la”Marcia globale per gli elefanti”. Anche l’Italia ha manifestato in due tra le sue più belle ed importanti città : Roma e Firenze. A Roma capitanata da Adriana Rizzo   e Francesco Mantero del Gruppo Grider  a Firenze da Elettra D’Amico per il  Pengo Life Project.

In questi giorni, infatti,  sta avendo luogo a Johannesburg il Cites Cop17 che deciderà le sorti di molti animali a rischio di estinzione, tra cui gli elefanti. Specie chiave. Questa Global March ha voluto essere un grido unico e forte per spingere le grandi potenze ad attuare strategie di protezione e tutela più efficaci. Ricordiamo che da poche settimane si è concluso il più completo censimento dell’elefante africano della Savana che ha rivelato come ormai siano, in 18 paesi, ne siano rimasti 350. 000 circa. Un dato davvero preoccupante.

http://www.quotidiano.net/animali/animali-elefanti-animalisti-1.1365359

Copia 1 copia
PHANTEON
DSC_6501
1Alamaya
volantino 4 ottobre inglese
BOromoko
pix2
Mwashoti
Elkerama2
pix6
pix3
pix4
pix7
pix5
pix9
Siangkiki(1)
Simotua
Suswa

Campagna Say No to Ivory

http://iworry.org/

IMG_1532
IMG_4911
603021_550542928325842_325575398_n
iworry A6
1
Timeline_Website
iworry_banner_Italian2
iWorry Italiano
iWorry Italiano 1
Schermata 2016-02-04 alle 19.52.36

Johannesburg dal 24 al 5 ottobre del 2016.

Anche il Pengo Life Project tra i firmatari,
del pacchetto di cinque proposte indirizzate all’EUROPA in previsione della Conferenza delle Parti CoP17 CITES che si terrà a Johannesburg dal 24 al 5 ottobre del 2016.
I cinque punti:
. Iscrizione di tutti gli elefanti all’ANNESSO I CITES
. Chiusura definitiva di tutti i mercati nazionali d’avorio
. Gestione delle riserve dell’avorio versus la loro distruzione
. Modifica del DMM
. Restrizione sul commercio degli elefanti vivi o del loro spostamento

Alcuni paesi negli ultimi sei anni circa hanno perso la metà dei suoi elefanti . L’ unico modo per fermare l’attuale crisi, prima che sia troppo tardi, è quello di annettere tutte le popolazioni di elefanti nell’allegato 1, e di chiudere definitivamente ogni mercato legale o illlegale d’avorio nel mondo!

L’EUROPA IN QUESTO CASO POTRA’ FARE LA DIFFERENZA!

PengoSocial