NDARA

 

NDARA < torna all’elenco adotta La storia di NDARA…

NDARA aveva solo 8 mesi quando nel 2001 venne salvata dopo essere finita in un tombino vicino alla città di Maungu nel Parco dello Tsavo. Quando una squadra del David Sheldrick arrivò sul posto trovò un gruppo di persone curiose riunite intorno all’elefantino terrorizzato. Tentavano di calmarlo e di dargli conforto. Dissero che la piccola era caduta nel buco la notte precedente quando la sua famiglia era andata lì per bere. La madre e gli altri componenti della famiglia avevano tentato di aiutarla ma purtoppo senza successo, e così furono costretti a lasciarla. Il buco nel quale cadde NDARA è fatto di cemento ed è una delle tante valvole di sicurezza delle condotte d’acqua di Mzima. Solitamente ci sono delle perdite d’acqua, cosa che attrae tantissimi elefanti (così come altri animali) soprattutto nella stagione secca. Questi buchi dovrebbero essere coperti da coperchi d’acciaio, ma di solito vengono tolti per avere accesso all’acqua e poi non rimessi. Purtroppo i piccoli elefanti ci scivolano facilmente dentro. Quando il team di soccorso arrivò NDARA combatteva con tutte le sue forze per rimanere sopra al livello dell’acqua ferendosi sulla testa. Un keeper del David Sheldrick si infilò all’interno del buco e passò una corda sotto la pancia della piccola e con l’aiuto delle, persone lì riunite dopo 45 minuti venne tirata fuori e portata al centro Sheldrick del Voi. NDARA strinse un forte legame con un altro elefantino, Maungu, che poco tempo prima era stato salvato dopo essere finito nello stesso buco. I due piccoli diventarono grandissimi amici ma purtroppo Maungu morì qualche anno dopo per una massa al cuore probabilmente causata dalle ferite riportate quando cadde in quel buco. NDARA divenne un membro della famiglia di Emily, e tra gli altri ci sono Eve, Emma, Icholta, Inca, Rombo e Mzima..e adesso anche NEPTUNE!
ndara1a

 

PengoSocial